ANTIOSSIDANTI E PSORIASI QUALI RELAZIONI ?

Oggi parliamo di antiossidanti e psoriasi anche se è sempre più normale sentir parlare soprattutto di antiossidanti.

La ricerca sui benefici dell’olio d’oliva abbonda di letteratura scientifica da quando è stato condotto a metà degli anni ’50 il Seven Country Study.

Tuttavia il grande pubblico non è ancora a conoscenza dei potenti effetti sulla salute  e delle guarigioni quasi miracolose favorite da un’altro prodotto dell’ olivo:  le foglie.

Le foglie dell’ulivo contengono concentrazioni di bioelementi utili alla salute umana anche oltre 50 volte maggiori dei frutti dell’olivo.

Forse potresti aver sentito notizie sui benefici per la salute degli antiossidanti. Vi sono almeno due domande cui è interessante provare a rispondere:

  • Sai cosa è un antiossidante e come funziona effettivamente?
  • Sai se gli antiossidanti possono aiutare a rallentare non solo il processo di invecchiamento e magari possono contrastare la psoriasi ?

Uno dei campi più avvincenti della ricerca attuale riguarda gli antiossidanti appunto ed il ruolo importante svolto nella lotta contro gli effetti dei cosiddetti “radicali liberi” che sono tra i principali artefici del nostro invecchiamento cellulare.

Non solo la ricerca ha dimostrato che ben note sostanze nutritive come le vitamine A, C, E e B, possono contrastare e rallentare l’invecchiamento.

Grazie ai continui studi vengono costantemente aggiunti tra i composti presenti negli alimenti nuovi elementi  considerati utili, che non conoscevamo solo qualche decennio fa, atti a rinforzare il nostro arsenale anti-invecchiamento.

Negli ultimi anni molti nuovi nutrienti antiossidanti quali: i bioflavonoidi, le catechine e gli ubiquinoni sono stati identificati negli alimenti ed in bevande comuni.

Tra gli antiossidanti vi sono sostanze nutritive tra cui evidenziamo: il beta carotene, le vitamine C e E e il selenio, che possono prevenire danni alle cellule del corpo e/o aiutare a riparare i danni che sono stati fatti.

ANTIOSSIDANTI E PSORIASI: EFFETTI BENEFICI

Gli antiossidanti funzionano per rallentare o prevenire notevolmente il processo ossidativo o dannoso causato da sostanze chiamate radicali liberi che possono portare a disfunzioni delle nostre cellule e favorire  l’insorgenza di problematiche malattie cardiache e anche  il diabete, ma anche possono contrastare pesantemente l’infiammazione che supporta la psoriasi.

Gli antiossidanti possono anche migliorare la funzione immunitaria; sono anche allo studio le loro potenzialità nel ridurre e contrastare il rischio di infezioni e cancro.

Gli antiossidanti sono quindi  in grado di contrastare lo stress ossidativo delle nostre cellule.

Per controllare e contrastare lo stress ossidativo il corpo produce una sorta di “scudo difensivo ” di antiossidanti.

Tuttavia la produzione interna di antiossidanti del nostro corpo non è sufficiente a neutralizzare tutti i radicali liberi.

Uno dei compiti primari degli antiossidanti è quindi di neutralizzare o di “liberarci” dai radicali liberi che possono danneggiare le nostre cellule.

Gli antiossidanti sono importanti per quelle persone affette dalla psoriasi perché riducono la capacità del corpo di creare infiammazioni deleterie e dannose.

La capacità del corpo di produrre antiossidanti (il suo processo metabolico) è controllata dal codice genetico del singolo ed è  anche influenzata da fattori ambientali come:  la dieta, lo stress e vari altri fattori.

I cambiamenti nei nostri stili di vita che includono sempre maggiori gradi di esposizione all’ inquinamento ambientale e una minor qualità nelle nostre diete causano una sempre maggiore esposizione alla formazione di radicali liberi.

ANTIOSSIDANTI E PSORIASI: UNA UTILE E POTENTE ALLEATO

Parlare della psoriasi è importante in quanto questa è una malattia infiammatoria cutanea cronica con una eziologia sconosciuta che è stata associata ad un anomalo metabolismo lipidico plasmatico ed allo stress ossidativo.

Facciamo qui riferimento ad uno studio pibblicato sulla “rivista online” NCBI ( National Center for Biotecnology Information) secondo cui :

“La psoriasi è una malattia cutanea cronica, infiammatoria e proliferativa che generalmente presenta cronici danneggiamenti della cute che si manifestano con colorazione rosso scuro, placche scalzette, in particolare sulle prominenze estensorie e sul cuoio capelluto”. [1, 2]

Le cellule della pelle maturano e si versano dopo circa un mese. Tuttavia, nella psoriasi, il normale ciclo di sostituzione delle vecchie cellule cutanee con una nuova diventa sbilanciato [3].

La pelle è un potenziale bersaglio per lesioni ossidative, in quanto viene continuamente esposta a radiazioni UV e ad altre sollecitazioni ambientali che generano una specie di ossigeno reattivo (ROS) [4].

Il danno ossidativo mediato da ROS coinvolge un vasto numero di molecole biologiche in quanto provoca la perossidazione lipidica, la modifica del DNA e la secrezione di citochine infiammatorie [5].

ANTIOSSIDANTI E PSORIASI CONCLUSIONI

In conclusione, lo studio citato fornisce una prova di una maggiore produzione di ROS e diminuzione delle difese antiossidanti nella psoriasi, riflesse dall’aumento della perossidazione lipidica e dal diminuito TAS, nonché dalla diminuzione dell’attività SOD e delle attività CAT.

L’ aumento dei prodotti NO (Ossido di Azoto)  in questi pazienti può essere il risultato di un meccanismo immunologico e infiammatorio che è importante per l’eziopatogenesi della psoriasi.

Inoltre è stato trovato un peggioramento dello stato di ossidazione e antiossidante secondo la progressione delle lesioni psoriasiche, che possono essere il punto cruciale nella patogenesi della psoriasi e hanno bisogno di ulteriori chiarimenti.

Infine, di notevole interesse è la possibilità di utilizzare queste informazioni per sviluppare nuove strategie per la diagnosi, la prognosi e il trattamento dei pazienti psoriasici.

ANTIOSSIDANTI E PSORIASI – I DIVERSI GRADI DI GRAVITA’ DELLA MALATTIA

ANTIOSSIDANTI E PSORIASI - GRADI DI SEVERITA' DELLA MALATTIA

 

ANTIOSSIDANTI e PSORIASI: DEFINIZIONE E PRESENZA NELLE FOGLIE DI ULIVO

Gli antiossidanti sono stati ampiamente studiati per la loro capacità di prevenire o combattere le malattie degenerative, come le malattie cardiovascolari e il cancro, ma anche le condizioni che interessano la pelle, come la psoriasi. Hanno un potente effetto contro lo stress oddidativo per cui è normale associare antiossidanti e psoriasi poichè questa patologia sembra essere strettamente legata allo stress ossidativo.

Le foglie di ulivo ed i loro derivati, siano essi infusi o estratti secchi, sono di norma ricchi di sostanze antiossidanti attive e biodisponibili.

E’ per questo motivo che in anni recenti la fama delle foglie di ulivo, già peraltro nota nell’antichità, sta facendosi largo sempre di più.

L’abbondanza di composti antiossidanti naturali presenti nelle foglie di ulivo fa si che vi siano sempre più interesse e studi in corso relativi alle potenzialità salutistiche di questi prodotti naturali.

Oggi ci interessa sottolineare come l’assunzione di infuso, di pastiglie con estratto secco e l’uso di creme a base di estratti di foglie di ulivo possa dare interessantissimi risultati nel contrasto di un malattia diffusa e noisa come la psoriasi.

Sempre maggiori sono le testimonianze dirette di pazienti che hanno tratto giovamenti insperati e notevoli dall’uso di prodotti a base di foglie di ulivo.

Inoltre gli studi scientifici in merito sono in continua evoluzione poichè molto si sa ma molto si deve ancora scoprire circa i positivi effetti degli antiossidanti naturali sulla salute umana.

EFFETTI DELL’OLEUROPEINA

Visioli et al. [6] ha dimostrato che l’oleuropeina (di cui sono ricchissime le foglie di ulivo) aumenta la produzione di ossido di azoto (NO) in macrofagi sfidati con lipopolisaccaride attraverso l’induzione della forma inducibile dell’enzima ossido nitrico dell’enzima, aumentando così l’attività funzionale di queste cellule immunocompetenti.

È noto che oleuropeina induce effetti antinfiammatorie inibendo l’attività di lyssiossigenasi e la produzione di leucotriene B4 [7].

Ancora et al. [8] hanno dimostrato che le componenti fenoliche dell’olio d’oliva hanno un’azione antiossidante diretta sulla pelle, in particolare l’oleuropeina, che funge da scavenger di radicali liberi a livello della pelle.

Recentemente, Kimura e Sumiyoshi [9] hanno suggerito che gli effetti preventivi degli estratti di foglie di oliva e oleuropeina sul danno cutaneo cronico causato da UVB e la carcinogenesi e la crescita del tumore possono essere dovuti all’inibizione dell’espressione di VEGF, MMP-2, MMP-9, E MMP-13 attraverso una riduzione dei livelli COX-2.

ANTIOSSIDANTI e PSORIASI RIUSULTANZE NEL WEB

Scandagliando il web si possono trovare ad oggi cercando col motore di ricerca  di GOOGLE la seguente chiave: ” ANTIOXIDANTS AND PSORIASIS” circa 27.600 pagine di risultati in lingua inglese.

Date tutte le premesse fatte può anche essere interessante veficare come sul web vi siano moltissime testimonianze di persone che grazie all’utilizzo degli estratti, degli infusi e delle creme a base di foglie di ulivo sono riuscite e debellare varie patologie tra cui la fastidiosa psoriasi.

Lascio a Te lettore l’incombenza di andare sul web a cercare e leggere le testimonianze poichè sarebbe lungo ed apparentemente tendenzioso citare qui anche solo alcune di esse.

Di due cose sono relativamente certo :

  • Le foglie di ulivo ed i loro estratti/infusi hanno una molteplicità di effetti benefici sulla salute umana il cui peso ed importanza sono ancora ben lungi dall’essere completamente conosciuti e sviscerati;
  • La ricerca avrà modo nei prossimi anni di evidenziare ancora di più come la pianta dell’ulivo sia uno dei maggiori doni che l’uomo abbia ricevuto.

L’ulivo infatti era già considerato un dono di valore inestimabile nella mitologia greca come si può evincere dal racconto della disputa tra la Dea Atena e Poseidone per il dominio sull’Attica:

”  Zeus volle comporla dando loro come giudici non già Cecrope e Cranao, come hanno detto alcuni, bensì i dodici dei. Essi decisero che il territorio fosse assegnato ad Atena, perché Cecrope testimoniò che la dea per prima aveva piantato l’ulivo. Atena diede quindi il suo nome alla città – Atene “.

 

PROVA LA CREMA RIGENERANTE A BASE DI OLIVUM

 

BIBLIOGRAFIA : ANTIOSSIDANTI E PSORIASI
  • [1]. Wozniak A, Drewa G, Krzyzynka-Malinowska E, Czajkowski R, Protas-Drozd F, Mila-Kierzenkowska C, et al. Equilibrio antiossidante ossidante nei pazienti con psoriasi. Med Sci Monit. 2007; 13 (1): R 30-R 33.
  • [2]. Vanizor KB, Orem A, Cimsit G, Yandi YE, Calapoglu M. Valutazione della tendenza aterogena dei lipidi e del contenuto lipoproteico e la loro relazione con l’antiossidante ossidante nei pazienti con psoriasi. Clin Chim Acta. 2003; 328 (1-2): 71-82. Doi: 10.1016 / S0009-8981 (02) 00373-X. [PubMed] [Cross Ref]
  • [3]. Luty-Frackiwicz A, Gorka IM, Januszewska L. Influenza del consumo di alcol e fumo sullo stato totale antiossidante nei pazienti con psoriasi. Adv Clin Exp Med. 2006; 15 (3): 463-469.
  • [4]. Relans V, Gupta SK, Dayal S, Pandey R, Lal H. I tioli di sangue e i livelli di malondialdehide nella psoriasi. J Dermatol. 2002; 29: 399-403. [PubMed]
  • [5]. Briganti S, Picardo M. Attività antiossidante, perossidazione lipidica e malattie della pelle – cosa c’è di nuovo? JEADV. 2003; 17: 663-669. [PubMed]
  • [6] Ancora C, Roma C, Vettor M. Valutazione dell’efficacia cosmetica dell’oleouropeina. Simposio sui nuovi fronti della dermocermologia: efficacia, stabilità e sicurezza; Roma, Italia. 4-6 novembre; Del 2004.
  • [7] Visioli F, Bellosta S, Galli C. Oleuropeina, i principi amari delle olive, migliora la produzione di ossidi di azoto dai macrofagi del mouse. Life Sci. 1998; 62: 541-546. doi: 10.1016 / S0024-3205 (97) 01.150-8. [PubMed]
  • [8] Ancora C, Roma C, Vettor M. Valutazione dell’efficacia cosmetica dell’oleouropeina. Simposio sui nuovi fronti della dermocermologia: efficacia, stabilità e sicurezza; Roma, Italia. 4-6 novembre; Del 2004.
  • [9] Kimura Y, estratto di foglie di Sumiyoshi M. Olive e la sua oleuropeina principale componente prevenire danni cutanei e carcinogenesi indotta dalle radiazioni UV ultraviolette nei topi senza peli. J Nutr. 2009; 139: 2079-2086. doi: 10,3945 / jn.109.104992. [PubMed]

ACQUISTA ORA L'INFUSO DI FOGLIE DI ULIVO E LA CREMA NOTTE RIGENERANTE A BASE OLIVUM RICCO DI ANTIOSSIDANTI

PROVA LA FORZA DEGLI ANTIOSSIDANTI DELLE FOGLIE DI ULIVO
DISCLAIMER

Le informazioni fornite su questo sito sono a scopo informativo e non sono intese come sostituti di consiglio del medico o di qualsiasi informazione contenuta in etichette o imballaggi.

Le informazioni di questo sito non sono da utilizzarsi per la diagnosi o il trattamento di qualsiasi problema di salute o per la prescrizione di qualsiasi medicinale o altro trattamento.

E’ consigliabile consultare un professionista sanitario prima di iniziare qualsiasi programma di dieta o integratore e prima di prendere qualsiasi medicinale o se avete sospetti di avere un problema di salute.

Suggeriamo di non smettere di prendere qualsiasi medicinale senza prima aver consultato il proprio medico.